Vuoto

Voglio morire.

Comunque andrà, perderò. Lui è perfetto, è l'uomo adatto a me, ma non mi rimarrà accanto.
La vita lui vuole viverla in solitudine, affaciandosi ogni tanto sotto la gonna di qualche donna.

Anche se mi riprenderà con se, il gelo che lo ricopre non si scioglierà.
Impossibile percepire i suoi pensieri e di certo non schiuderà le labbra per riferirmeli.

Sola, sempre sola. Sola quando sono chiusa nella mia stanza piena di mobili sgangherati. Sola quando al telefono non mi chiede come sto. Sola quando facciamo l'amore senza che mi guardi negli occhi, senza dirmi "ti amo".

Solo un'ombra.

Eppure so che è il suo carattere, so che non è cattiveria.
Lui mi ama, mi sta accanto e mi sostiene. Non ha bisogno di dirmi "ti amo" né a letto né fuori perché me lo dice riempiendo il mio corpo di baci, pensando sempre al mio piacere prima che al suo.
Quando mi dona il suo tempo dormendo da me ogni sabato o - quando passo il weekand da lui - corteggiandomi portandomi fuori la sera e alle gite in natura.

E' un ragazzo talmente meraviglioso... Vive per aiutare gli altri, specialmente gli animaletti e per apprendere sempre più. Quando andiamo nei musei scorge particolari difficili da notare nelle opere e i suoi commenti sono sempre acuti.

Mi aveva promesso di fare con me birdwatching in primavera e di insegnarmi a riconoscere gli uccellini. La primavera è arrivata e forse lui andrà via.

Perchè dovrebbe lasciarmi se mi ama? In questi giorni a telefono è stato dolce, premuroso ma anche distaccato. Ancora una volta mi confonde.

Sopravvivrei a una rottura? Sinceramente non lo so.

E' così difficile andare avanti a Bologna; l'ansia, la depressione. Lì sto malissimo, ma almeno lo vedo per un giorno, una sola notte e un solo giorno bastano per recuperare un pò di serenità.
Cosa farò senza lui? Al normale dolore si aggiungerebbe quello dell'abbandono e non ci sarebbero interruzioni. La sera non potrei sfogarmi con nessuno, il fine settimana sarei totalmente sola. I negozi chiusi così come l'università e le biblioteche.

Non sopravvivrò un mese.

3 commenti:

    Voglio morire
    solo un'ombra
    ...
    non sono di certo delle asserzioni che s'incontrano un giorno si e un giorno no. Sono forti, sono gravi, sono tremende, amica mia.
    Sai, ci vuole così tanto coraggio per dirle queste cose che...mi chiedo: "e se questo coraggio tu riuscissi ad incanalarlo verso tutto quello che ti possa far stare meglio?" Abbiamo parlato, è difficile e lo sappiamo entrambe(inutile mentire o che io venga qui a fare l'ipocrita), ma conoscendo i nostri problemi, visto e considerato che ne siamo così coscienti ...sappiamo che l'anima nostra non cammina nè su un solo sentiero. nè tanto meno cresce come una canna,quindi... ogni cosa ha un secondo lato da considerare...in ogni cosa bisogna fare l'esercizio di mettere in conto tutti i percorsi che è possibile seguire. Non puoi volerti arrendere, abbiamo molto da continuare e da finire; te come me, io come te ^^
    e ti abbraccio forte, allora...così possiamo cominciare insieme

     
    On 8 aprile 2010 02:51 Lama ha detto...

    Mi sono venute le lacreme agli occhi...
    Se avessi realmente coraggio me ne serei andata quando ho capito che questo posto non fa al caso mio, che c'è troppo dolore, troppa rabbia per sopravvivere.

    Cominciare insieme? Sembra bello, sa di prato fiorito...

     

    e che prato fiorito sia ^^
    cosa ci mettiamo?...papaveri?, viole? no, forse girasoli...


    Ti abbraccio forte, e un bacio! ^_'

     

Blogger Templates by Blog Forum